GUIDA STILI

ESPLORA I DIVERSI STILI. E' UN OTTIMO PUNTO DI PARTENZA

categorie divani complementi sedie ecc.

Arredare una casa con uno stile significa imprimerle un carattere riconoscibile. Sono tanti gli elementi in una casa a definire uno stile d’arredo e proprio su questi elementi bisogna soffermarsi per riconoscerlo. Scegliere uno stile d’arredo significa dar retta a sensazioni piacevoli che arredi, rivestimenti e colori riescono a trasmettere a colpo d’occhio, rendendo un’esperienza ogni volta irripetibile soggiornare negli ambienti di casa.

La maggior parte delle persone quando si approcciano alla scelta dei mobili sanno già quale genere fare e sono sufficentemente certi di cosa vogliono o desiderano, ed i dubbi sono solo relativi al tipo di materiale, colore, composizione ecc..

C'è chi invece non ha mai pensato a quale arredamento sarebbe meglio fare per lui, oppure si trova tremendamente indeciso ed in conflitto con se stesso sul fare mobili moderni o mobili classici, od altro.

L'arredamento si divide fondamentalmente in due categorie: arredamento classico e arredamento moderno, le quali poi racchiudono diversi stili. Di seguito leggi i dettagli.

 

divanetto-classico

Arredamento classico

Per arredamento classico i mobilifici intendono tutti quei mobili ed arredi con forme e materiali che richiamano al passato anche se di nuova produzione con design rivisitato ed adeguato alle attuali esigenze d'utilizzo.

Nell'arredamento classico come definizione molto generica e gergale, rientrano anche i mobili stile antico che riprendono fedelmente le forme del passato, e tutte le vari derivazioni come il country, l'arte povera, mobili in stile Inglese, Provenzale ecc. ecc..

 

Arredamento moderno

Per arredamento moderno nel gergo dei mobilifici si intende tutti quei mobili ed arredi di produzione contemporanea con design attuale, innovativo o di tendenza, a forme che non richiamano al passato e che nulla hanno in comune con le finiture dei mobili antichi. L'arredamento moderno cambia in continuazione nei suoi colori, materiali ed essenze usate, e viene costantemente aggiornato nel suo design, funzionalità e tecnologia di costruzione, fissaggio.

La tendenza o "moda" arredamento moderno viene dettata dai migliori designers e dalla misura in cui un mobile riscontra successo sul mercato, se piace agli arredatori ed operatori del settore un nuovo mobile moderno verrà ampiamente esposto nei negozi mobilifici ed i venditori arredatori ne "spingeranno" la vendita perchè in primis piace a loro. I mobili moderni per "piacere" agli addetti del settore oltre al design devono avere anche peculiarità di facile composizione e gestione sulla linea produttiva che va dalla fabbrica mobili alla casa del cliente.

Di seguito puoi trovare informazioni su vari stili e tipi di mobili.

 

Arredamento stile Urban

Urban

Mobili e stile prettamente metropolitano ed estensione...Dettagli

Mobili e stile prettamente metropolitano ed estensione dell'arredamento moderno o contemporaneo (forse urban è solo un termine che piace usare come sinonimo), si distingue nei colori bianchi e grigio quasi nero abbinati all'acciaio, vetri, graniti, forme lineari e geometriche anche su misura con accenni all'hi-tech e con rigore. Il tutto espresso e creato dalle idee di estrosi ma essenziali designer.

Arredamento stile Vintage

Vintage

Il vintage attualmente in arredamento è riferito a...Dettagli

Il vintage attualmente in arredamento è riferito a mobili ed oggetti costruiti almeno da venti anni e con la peculiarità di essere utilizzabile in buon valore estetico. Oggi per “stile vintage” si intende quindi uno stile di design fortemente ispirato alle tendenze retrò del passato (anni 1910/1930 nel caso dello stile retrò, 1950/1980 nel caso dello stile vintage)per quanto riguarda l’utilizzo di determinati colori e/o elementi grafici.

Generalmente il design in stile vintage riflette tendenze, stili, personaggi, pubblicità ed eventi caratteristici del passato: e’ un design fortemente emozionale dato che in qualche modo appartiene alla storia di ogni uomo ed evoca perlopiù sensazioni di nostalgia e malinconia. Infatti, che abbia vissuto o meno gli anni 60/70, l’utente e’ quasi sempre attirato e incuriosito da elementi grafici ed oggetti che testimoniano il processo della nostra evoluzione. Arredare bene con mobili vintage è complicato, perche si può cadere nell'eccesso o non raggiungere uno standard di confort adeguato, non a caso per la maggiore vengono utilizzati i mobili vintage solo come complementi sia nell'arredamento classico che moderno.

Arredamento stile Rustico

Rustico

Nei mobili stile rustico possono essere catalogati gli...Dettagli

Nei mobili stile rustico possono essere catalogati gli stili country, tirolese, campagnolo, ed altri etnici che si differenziano solo per alcune peculiarità come per esempio un mobiletto dipinto che richiama alle case tirolesi, ma genericamente sono simili. Parlando di mobili rustici italiani, sono massicci, solidi a forma squadrata e solo in alcuni casi con montanti e cornici curve o sagomate. I mobili rustici per lo più sono in legni non pregiati, prodotti e rifiniti a buon mercato sia da piccoli artigiani che da piccoli mobilifici. Il termine rustico è andato in disuso nel gergo dei mobilieri e soppiantato dal più commerciale country. Il tipo di mobile rustico più commercializzato è il tavolone con panche o sedie per taverna, poi vengono le credenze con alzata per soggiorno, divani e poltrone con telaio legno e le camere da letto sopratutto per alberghi, residence e agriturismi.

Arredamento stile Country

Country

I mobili od arredamento country sono sinonimo di...Dettagli

I mobili od arredamento country sono sinonimo di campagnolo, arte povera o rustico raffinato e ben curato nei dettagli. I mobilieri stanno abusando e strausando la parola country perchè si è visto che fa vendere di più rispetto alla parola rustico che si utilizzava fino agli anni '90. I mobili country rientrano nella generica e più ampia tipologia dei mobili classici, per il semplice fatto che si rifanno ad arredi e forme di oltre un secolo passato. La maggior parte delle volte questo stile si utilizza per arredare solo la cucina, ed il resto della casa con mobili più lisci, ma a chi proprio piace tanto non è sconsigliato fare la casa completamente country. Nei mobili country si usa molto il laccato coprente su legno e meno la tinta legno. I laccati sono in genere ad effetto consumato o decapè, i legni utilizzati nei mobili country sono il castagno, rovere, abete, pioppo ed altri sempre in massello ma non legni pregiatissimi. Nelle cucine e arredo bagno country si utilizza molto la muratura come struttura della composizione con nicchie che decorano ulteriormente e mantenendo leggera la presenza della muratura, la quale da i vantaggi di poter occupare le intere pareti, quando con solo i mobili country servirebbe esteticamente lasciare spazi vuoti ai lati.

Arredamento Total White

Moderno Total-White

Sempre più spesso si vedono case arredate in stile Total...Dettagli

Sempre più spesso si vedono case arredate in stile Total White, considerato anche un modo di vedere la vita: una visione senza limiti o confini che lascia spazio all'immaginazione ed alla tranquillità.

Total white significa dare agli spazi un maggior volume e luminosità seguendo uno stile moderno che dà allo stesso tempo all'ambiente una sensazione di completo relax.

Questo stile d'arredo è adatto soprattutto per chi vive in ambienti al piano terra o in appartamenti piuttosto piccoli e poco luminosi. Scegliere i pavimenti e gli arredi bianchi permette infatti di cogliere il più possibile la luce riflessa.

Il Total White rappresenta l'ultima tendenza nel campo dell'arredamento e del design, un ritorno al minimalismo con uno stile che rappresenta la ricerca della purezza e dello spazio infinito. Si adatta facilmente a dettagli in legno chiari, accessori di design e particolari come l'animal print, anche se indicati solo per chi vuole osare.

Sarà importante, infine, prestare attenzione alla cura dei materiali: il bianco essendo un colore delicato rischia di sporcarsi e rovinarsi presto, per questo sarà necessario fare attenzione e usare prodotti specifici adatti alla pulizia delle superfici che si scelgono.

Arredamento stile Pop-Art

Pop-Art

Tradotto il pop art indica "arte popolare" e come stile...Dettagli

Tradotto il pop art indica "arte popolare" e come stile di mobili ed arredamento si può definire eccentrico in quanto i suoi elementi sono stravaganti, estrosi senza privilegiare la praticità d'uso ed il confort. Le prime comparse di ambienti e mobili pop art sono avvenute negli anni 60, con fantasie a righe, pois e i disegni geometrici, plastica come struttura principale di mobili ed oggetti, complementi d'arredo con aspetto inusuale e sensuale ed allo stesso tempo più violento. Gli ambienti pop art diventano moderni, allegri e frizzanti con un'aria giovane e creativa. Il divano Marshmallow di George Nelson fatto nel 1956, composto con schienale in schiuma con 18 dischi incastrati in pelle tinta, è un esempio classico di mobile pop art.

Arredamento stile Etnico

Etnico

Fare tutti i mobili e l'arredamento etnico forse è un po...Dettagli

Fare tutti i mobili e l'arredamento etnico forse è un po "impegnativo" ed incomprensibile agli altri, e si tende solamente ad inserire qualche oggetto o mobile. Per Etnico nell'arredamento si intende un mobile di provenienza orientale od africana e per l'esattezza da qualsiasi altra etnia.

Nei primi anni 2000 c'è stato un boom in Italia dei mobili etnici che in pochi anni è gradualmente diminuito e stà rimanendo un genere per soli appassionati viaggiatori o per chi ama farsi richiamare alla mente terre lontane.

Arredamento stile Minimal

Minimal

Come chiaramente indica il nome nello stile minimal o...Dettagli

Come chiaramente indica il nome nello stile minimal o minimalista si tratta di ridurre al minimo le forme, i volumi e gli spazi occupati dai mobili, non tanto le dimensioni dell'ambiente che preferibimente dovrebbe essere ampio. Linee semplici e lisce in laccato o legno. Sembra che i mobili e lo stile minimalista sia stato introdotto nell'arredamento moderno sotto influssi orientali nelle menti dei designer di mobili.

Arredamento Arte Povera

Arte Povera

L'arte povera con i suoi mobili è uno stile puramente...Dettagli

L'arte povera con i suoi mobili è uno stile puramente Italiano e le regioni Veneto, Toscana ed Umbria ne sono le maggiori produttrici. E' un genere di mobili che hanno avuto il loro primo inizio alla fine degli anni '60 come alterazione semplice e "povera" dei mobili in stile ed al tempo stesso migliorativa come eleganza dei mobili rustici, con il risultato finale di un mobile che è una via di mezzo tra il mobile antico della metà ottocento ed un mobile rustico artigianale degli anni 60 in legno tinto noce medio scuro. Essendo uno stile austero e non pomposo, se piace ed avendo idonei spazi si può anche fare totalmente l'arredamento con mobili in stile arte povera e si avrà una casa che richiama al passato con percezioni calorose e famigliari, senza rendere l'atmosfera triste e pesante come accadrebbe con altri stili di mobili del genere classico tinto noce. Abbinare poi tessuti grezzi, cotone, lino, oggettistica tradizionale locale, ed anche ferro battuto aiuterà a dare un tocco di giusta e moderata fantasia. L'arte povera negli anni 90 ha avuto un boom e si è creato un vero e proprio mercato specializzato con la nascita di vari aziende specializzate in questa produzione, sia a livello economico che di alta qualità. Le versioni economiche dei mobili in arte povera vengono fatte con parti di truciolato impiallaciato ed frontali in massello di noce toulipier o pioppo, le versioni di alta qualità usano il legno massiccio di pioppo, toulipier, noce canaletto.